Ricerca

» Invia una lettera

Ha vinto il Federico

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 settembre 2011

Ha vinto il Federico Federico I detto il Barbarossa, imperatore del Sacro Romano Impero, nonostante le imponenti forze a sua disposizione, è stato fermato dalla Lega dei Comuni, uniti per difendere la loro autonomia nella storica battaglia di Legnano del 1176 che ha rappresentato la fine del suo sogno imperiale. Questa è la storia che ha ispirato idealmente la nascita, ai giorni nostri, della Lega Lombarda prima e poi della Lega Nord. Se si potesse immaginare il Federico in questo momento (settembre 2011) secondo me lo si vedrebbe pasteggiare a Dom Perignon e ostriche vive, che ghigna come un matto nel vedere come i comuni, che un tempo sancirono la sua fine, ora vengono sbeffeggiati dallo Stato. Da uno Stato cronicamente ispirato da logiche centraliste, sempre attento a soffocare qualsiasi anelito di autonomia. E ciò con l’avallo di una forza politica, alla quale mi onoro di appartenere, che ha sempre spiegato che il sogno di uno Stato federale nasce dal basso e che i comuni e le comunità locali ne sono elemento fondante e fondamentale. Ha fatto bene Fontana a rispettare una prescrizione del consiglio federale della lega Nord che – anche se non condivisa – è pur sempre stata definita in un organismo legittimato. Non ha prestato il fianco ad un siluramento che gli avrebbe impedito di esprimere in futuro il proprio pensiero critico insieme a moltissimi altri militanti. Il dissenso va esternato al momento e nelle sedi opportune. Chi conosce la Lega (e le vuole bene) lo sa. L’auspicio è che si apra presto un sano e costruttivo dibattito interno, un importante momento di confronto che chiarisca dove si vuole andare e che cosa si vuole fare, per evitare di buttare alle ortiche un patrimonio politico e umano eccezionale che è, secondo l’umile opinione dello scrivente, la sola speranza per dare un futuro dignitoso alle nostre genti.
Alessandro Vedani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.