Ricerca

» Invia una lettera

Hanno circuito mio figlio, mamme attente

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

29 novembre 2008

Spett.le Redazione Varese News,
Sono una mamma di un ragazzo di 14 anni che ha iniziato a frequentare il primo anno della scuola secondaria di 2° grado presso un istituto di Varese e vi scrivo raccontarvi cosa gli è capitato ieri affinché si possa mettere in guardia, ancora una volta, persone giovani o anziane, ma comunque ingenue come lui che, credendo nella buona fede dei propri interlocutori, si lasciano estorcere dei soldi.
Ieri mio figlio mentre camminava sotto i portici di Corso A.Moro, Via V.Veneto, Pza XX Settembre per andare a prendere il pullman per tornare a casa dopo la scuola, è stato fermato, per ben due volte, da due individui di circa 25-30 anni che facendo leva sui sentimenti di compassione per motivi umanistici lo hanno circuito fin quando non sono riusciti a farsi dare, in entrambi i casi, ben 10 euro per una cartolina di “20 x 15 cm . Purtroppo mio figlio, non avendo un carattere forte e risoluto, e avendo anche paura di fronte all’insistenza di queste persone che non lo facevano passare e gli sbarravano la strada, ha ceduto alla loro richiesta anche solo per toglierseli di torno. Quanto hanno fatto queste persone è proprio una cosa riprovevole e disgustosa e volevo segnalarla per mettere in guardia altri ragazzi minorenni che come lui, credendo in buona fede a ciò che gli è detto da delle persone adulte, si lasciano circuire. Sicuramente a mio avviso questo fatto è da ricondursi ad un atto di abuso e violenza sui minori a scopo di estorsione, ma come fare a tutelare i nostri ragazzi???
Questa mattina così ho telefonato al Comando della Polizia Municipale di Varese per segnalare la cosa e i consigli che mi sono stati dati dalla persona in servizio al centralino (anch’essa mamma) sono stati quelli di istruire i ragazzi che in situazioni del genere, all’insistenza degli sconosciuti, si fa presente all’interlocutore che non ci rispetta che si provvederà a chiamare subito i Vigili Urbani o la Polizia. A questo proposito mi sono stati forniti i seguenti numeri telefonici: polizia Municipale 809111, Polizia 113, Carabinieri 112, Finanza 117. Possibile però che non si possa fare qualcosa di più per garantire maggiore sicurezza e prevenire determinati fatti? Magari una maggiore presenza per le strade degli agenti addetti alla sicurezza pubblica potrebbe essere un deterrente per i truffatori, specialmente nei momenti di massima affluenza di gente nelle strade: orario uscita scuole, giornate di festa, ecc.
L’unica cosa che c’è da sperare quindi, se i nostri ragazzi debbano aver bisogno di dover chiamare i suddetti numeri, è che poi ci siano agenti disponibili e liberi per un pronto intervento e che non siano già impegnati in altre operazioni.
Ringraziando per l’attenzione, distinti saluti.

Franca P.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.