Ricerca

» Invia una lettera

I conti della serva

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

17 agosto 2011

Egregio direttore,

una delle voci di risparmio previste dal recente decreto sulla finanza pubblica emanato in questi giorni prevede la soppressione dei comuni con meno di 1000 abitanti. In provincia di Varese ve ne sono 23 da cui sparirebbero un totale di 23 sindaci e 276 consiglieri comunali fra cui 23 vice sindaci e 92 assessori. I primi cittadini percepiscono 1291 euro mensili, i vice 258 e gli assessori 193. Un totale annuo di 480mila euro. I consiglieri per ogni consiglio comunale si beccano un gettone di ben 17 euro. Tutto, ovviamente al lordo. Questo è un po’ il conto della serva, salvo errori, vista la giungla in materia. Io mi sono riferito a quanto deciso nella Seduta del 2 febbraio 2011 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri della Conferenza Stato- Città ed autonomie locali in fatto di economie dello stato. A chi sostiene che sarebbe ora di dimezzare il numero dei parlamentari molti replicano che il costo della politica cambierebbe poco. Anche il ministro Calderoli ci ha raccontato la favola che le province per adesso non si possono sopprimere tutte trattandosi di una legge di modifica costituzionale sottoposta ad un iter parlamentare lungo. Ma credo che le cose non stiano proprio così. Ma torniamo ai risparmi sui piccoli comuni. Restando nella provincia di Varese e dimezzando il numero dei suoi parlamentari (10, se non erro, fra deputati e senatori) la cui indennità al netto di benefit e prebende varie (aerei, ristoranti, autostrade, cliniche, telefoni, portaborse, vitalizi ecc.) , se ho fatto bene i conti, si aggira sui 23mila euro mensili, quel costo passerebbe dai 2.760.000 euro annui a 1.380.000. Altro che azzerare i piccoli comuni. Questi, certamente, si possono eliminare avendo minuscole strutture ed apparati che vanno accorpati (e perchè non farli amministrare dalle Comunità Montane, almeno dove queste sopravvivono?) ma non facciamoli passare come un peso per i costi della politica. Totò griderebbe: “ Ma mi faccia il piacere!”

Giovanni Mele - Luino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.