Ricerca

» Invia una lettera

I senatori e quei messaggi scritti in anticipo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

4 agosto 2011

Buona sera,
innanzitutto mi presento: mi chiamo Luigi Provasoli e abito a Gallaarte;
scrivo alla vostra redazione sperando che qualcuno colga il mio messaggio di sconforto e lo condivida!
Sto assistendo alla diretta TV del discorso al Senato tenuto dal presidente Berlusconi; non mi soffermo sui contenuti (che non condivido) ma mi vergogno dell’atteggiamento dei vari senatori (? )che rispondono al discorso LEGGENDO DEGLI APPUNTI SCRITTI PRECEDENTEMENTE (altri sonnecchiano o giocano col computer).
Come risulta evidente è sempre un discorso tra sordi , o meglio , tra persone (da noi elette e profumatamente pagate) che non sono interessate ad interloquire; forse non sono neppure in grado di capire cosa si tentano di dire!
Mi domando, sono il solo a pensarla in questo modo? Possibile che non si riesca a creare un movimento di opinione volto a liberarci da questo parassitismo di politicastri parassiti?
Grazie per l a attenzione e …..speriamo.
Luigi Provasoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.