Ricerca

» Invia una lettera

Il cavallo e la brughiera

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

17 aprile 2009

Egregio Direttore.
 
Sono un Casoratese. Non vivo molto in paese, ma amo molto alcune sue caratteristiche, di luogo e di vita.
 
Da sempre Casorate ha avuto la sua storia fortemente caratterizzata dalla presenza di numerose e qualificate scuderie equestri, e dal rapporto con la brughiera.
 
Vivo la cosa dall’esterno, come "utente" e non come promotore.
 
L’anno scorso un lodevole gruppo di appasionati e di operatori del settore ha preso l’iniziativa di promuovere eventi in cui tutto questo fosse portato a tutti i cittadini e ai non casoratesi, in modo libero e festoso per una settimana, con diversi eventi sportivi ed iniziative di contorno.
 
Questa iniziativa come anche altre presenti nel comune (concorsi di poesia, eventi pubblici, la festa decennale di San Tito con i suoi fiori ed allestimenti, ecc …) vivacizza gli scambi interpersonali, le iniziative, l’incontro tra cittadini e rende piacevole ed interessante l’essere casoratesi e consente di incontrare molte persone che da fuori si interessano a queste iniziative giungendo nel nostro paese, che altrimenti potrebe essere una qualsiasi "periferia" della conurbazione nord milanese. 
 
Per questo sono rimasto davvero stupito ed amareggiato dalla lettera firmata "alice in the wonderland" che critica e disprezza con evidente livore l’iniziativa.
 
Inoltre, se condivido la legittimità di scrivere dietro pseudonimo (come me) chi usa questa forma dovrebbe astenersi almeno da ingiurie, menzogne e diffamazioni (gravi e forse anche rilevanti penalmente).
 
Le allego, caro direttore, stralci dal programma dell’iniziativa, che forse già conosce, per chiarimenti nei confronti dei lettori, che probabilmente possono pensare che i contenuti ed i termini usati da "alice" abbiano davvero a che fare con l’iniziativa. Cosa falsa e diffamatoria.
 
Ad esempio non conosco la famigliarità o meno di alice con i termini gnocco e gnocca, ma di sicuro non c’entrano nulla con "Il cavallo e la brughiera". 
 
Per quanto riguarda "l’internazionalità" dell’iniziativa (messa in dubbio da alice) è invece confermata dalle gare effettivamente a partecipazione internazionale che si terranno (come già lo scorso anno).
 
La carenza di traduzione in inglese è effettivamente un limite ma se alice (in the wonderland) ha tempo libero puo’ sempre dare una mano al lavoro già molto oneroso e complesso che immagino gli organizzatori abbiano affrontato. (si puo’ sempre migliorare)
 
Riguardo alle iniziative di contorno, cosi’ disprezzate e volutamente distorte da alice, rimando all’elenco che allego (o al sito ufficiale dell’iniziativa), si tratta di vari eventi, eterogenei e diversificati in modo da rendere questa settimana un momento di festa per tutta la popolazione. Non mi sembra negativo. L’equitazione moderna, casorate ne è un esempio, è per fortuna sempre meno "elitaria" e punta ai valori sportivi e di esperienza con l’ambiente, la natura, gli animali (non è uno sport snob, alice si metta in pace).
 
Non so chi sia questa alice, ma forse se avesse pensato a "lei" Carrol non avrebbe iniziato il libro (alice nel paese delle meraviglie) con "courios and courios" ma forse con invidious and invidious?
  
Saluti.
 
 
Peter Pan

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.