Ricerca

» Invia una lettera

Il dialetto a scuola non è razzismo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

1 ottobre 2007

Egregio direttore,
apprendo positivamente dai giornali un’iniziativa scolastica in Sardegna: infatti in una scuola elementare di Cagliari il dialetto locale, la “ Limba” (così chiamata) è diventata materia obbligatoria. La stessa Regione ha adottato in passato (2006) una delibera in lingua autoctona, promuovendo e valorizzando in questo modo la cultura e la lingua isolana. Sinceramente la reputo una seria iniziativa di recupero delle tradizioni e parlate locali, non solo da circoscrivere in quella zona, ma da applicare in tutta la penisola italiana, perché solo conoscendo la nostra storia, usi e costumi che salvaguardiamo il futuro delle prossime generazioni. Un popolo senza storia non avrà mai un futuro!
Ironicamente parlando però, con un pizzico di rammarico, devo apprendere che se questa lodevole iniziativa fosse stata intrapresa al nord, magari da un’amministrazione leghista, si sarebbe sicuramente parlato razzismo e di secessionismo, alzando gli scudi in difesa dell’unità d’Italia.
Meditate gente!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.