Ricerca

» Invia una lettera

Il futuro dei giovani è scritto nelle leggi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

26 dicembre 2009

Egregio Direttore, ho trovato estremamente interessante la lettera a titolo “ Quale Italia attende i giovani?”
Il Resp. Provinciale e il Segretario Gioventù Italiana Movimento giovanile de La Destra sez. di Gavirate, analizzano la situazione preoccupante in cui versano i giovani ed affermano “Noi giovani viviamo nell’incertezza nel futuro, senza la sicurezza di un posto di lavoro in uno stato di eterno precariato”.
Finalmente la base di un movimento che parla in modo aperto ed appropriato di una reale situazione, parole misurate e senza filtri politici e di sudditanza psicologica.
Purtroppo sono pochi i giovani che si occupano di politica attiva e di conseguenza i “vecchi” creano il loro futuro.
Credo che qualunque giovane che non sia condizionato o plagiato, di qualunque estrazione politica, possa condividere la preoccupazione formulata dai due responsabili.
Purtroppo pur condividendo un’analisi di una situazione, arduo è il condividere perché succedono certe cose e trovare il colpevole o i colpevoli.
Perché io sono sicuro che non si può dare la colpa al sole o alla luna, ma chi ci governa, qualsiasi coalizione sia, ha una effettiva responsabilità.
Per accertare in modo veritiero chi è responsabile del proprio futuro, invito i giovani a leggersi la Gazzetta Ufficiale per conoscere le leggi (espressione del governo) promulgate dal Capo dello Stato e leggere anche le delibere delle regioni e dei comuni.
Potrei citarne a decina di leggi attuali contro il futuro dei giovani, ma non voglio influenzare nessuno in questo momento, tutto è scritto nella Gazzetta Ufficiale basta solo leggerla.
Con la consapevolezza che un futuro possa essere migliore, se si lavora per questo, auguro a tutti buone feste.

Felice Ferrazza - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.