Ricerca

» Invia una lettera

Il Genitore Democratico Benestante

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

3 novembre 2008

Egr. Direttore,
nei giorni scorsi mi è capitato di leggere sul Corriere web un articolo che mi ha lasciato perplesso e di cui riporto il finale per i suoi lettori…

“Il GDB (Genitore Democratico Benestante) si comporta così: alle elementari (considerate una sorta di parcheggio) è per l’integrazione, vuole che i bambini stranieri, bianchi, gialli e neri, giochino e studino con i suoi. Alle medie cambia tiro: iscrive i suoi figli nelle sezioni apparentemente più marginali (ad es., dove si insegna francese) così tutti i figli dei GDB si trovano insieme e, d’estate, possono studiare inglese all’estero. Alle superiori poi i figli dei GDB si iscrivono nei licei del centro, vestono allo stesso modo, si comportano da clan e spesso si dimenticano di rivolgere la parola al figlio del portinaio che faticosamente è arrivato fin lì…”

Ebbene, io che mi ritengo democratico anche se non benestante, credo che in queste poche righe vi è un condensato di amara verità italica sull’integrazione e non solo. Organismi religiosi predicano agli altri l’accoglienza e la carità ,ma se degli sventurati occupano una chiesa arriva la polizia col manganello,la Nomenclatura politica (di destra e di sinistra) manda i propri figli alla scuola privata ,mostrando però di difendere quella pubblica, forse per raccattare i voti degli addetti ai lavori, si straparla di aumento della sicurezza da parte di chi vive in quartieri bene e magari viaggia con la scorta ed intanto masse sempre più numerose di poveri cristi convivono con situazioni di degrado e di pericolo in continuo aumento. In fondo è la solita solfa da decenni: fate quello che dico ma non quello che faccio, niente di nuovo sotto il sole.

Pietro Mainini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.