Ricerca

» Invia una lettera

Il giallo di “tutti i colori del giallo”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 agosto 2011

Egregio Direttore,

apprendo che la Rai ha deciso di sopprimere la trasmissione radiofonica "Tutti i colori del giallo". Suppongo per riallinearsi alla mediocrità del grigio, visto che le eccellenze vengono considerate escrescenze di demerito. Il programma di Luca Crovi ritmava tempi di elegante coinvolgimento.

E, cosa ancor più grave, seminava curiosità e complicità e voglia di approfondimento, nel dannoso rispetto dell’intelligenza dell’ascoltatore. E’ sato soppresso un genere degenere? La scure del rating radiofonico ha deciso di declassare una categoria di argomento secondario o periferico? Oppure il caso del giallo soppresso potrebbe ispirarsi allo "Strano casaccio del palinsesto depresso?". Nella trepida attesa che i responsabili RAI si risveglino al chicchirichì del buon senso e delle scelte efficienti, mi appresto ad ascoltare l’ipotetico "Tutti i colori del gallo".

Dove le galline covano regolarmente. Mentre i cervelloni delle programmazioni scovano le cose buone da rottamare. Che in questi tempi siamo in tanti sulla rotta del mare.

A Crovi,considerando i corvi che volano bassi, una pausa di alte gratificazioni.

Carlo Cavalli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.