Ricerca

» Invia una lettera

Il GRILLUSCONISMO, nuovo incubo per l’Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 dicembre 2013

Il GRILLUSCONISMO, nuovo incubo per l’Italia
Ha ragione il dr. Passarotti di Gallarate che nella sua ultima lettera (n.68 /12) traccia una bella analisi della “nuova” (di vent’anni fa!) Forza Italia, partito-azienda del caimano, “un uomo obnubilato da delirio di onnipotenza, che non accetta di essere ormai finito politicamente, inutile e pericoloso per l’Italia: un sedicente politico perso nei suoi sogni di vendetta”.  Analisi perfetta, che sottoscrivo.  Ma si tratta dello stesso personaggio, di quel “moderato” cui fino a non molto tempo fa il dr. Passarotti dava incondizionato credito, o mi sbaglio? Comunque meglio ricredersi per tempo, e riconoscere gli errori del passato (Errare humanum est, perseverare diabolicum!).
  Ma ora, dopo il “berlusconismo”,  un nuovo pericolo aleggia sulla nostra fragile democrazia:  il “GRILLUSCONISMO”, neologismo coniato per definire la nuova strana  alleanza sfascista tra i due teatranti pseudorivoluzionari della politica italiana, che vorrebbero sfasciare tutto e boicottare insieme ogni riforma a partire da quella della  legge elettorale per tornare subito al voto col MATTARELLUM (essendo decaduto il PORCELLUM, con cui si sono ingrassati finora) nella (vana) speranza di prendersi ancora un sacco di voti.
  Ma per fortuna ora è arrivato Renzi a rompergli le uova nel paniere, a capo di un partito che responsabilmente saprà contrastare questo fenomeno da baracconi e ridimensionare a dovere i suoi promotori.  Mi auguro che il dr. Passarotti comprenda per tempo il pericolo, da non sottovalutare, e si allei con quanti vorranno contrastarlo.

Giovanni Dotti - Varese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.