Ricerca

» Invia una lettera

Il partito dei non tesserati

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 novembre 2012

Gentile direttore,
se “zio Marietto”, come guarda caso era chiamato un mio caro zio, “potrebbe ripresentarsi ma solo per un’eventuale ripetersi delle stesse circostanze”, per cui un anno fa è stato chiamato in causa come salvatore della patria allargando la platea, allora a cosa è servito e a cosa servono i partiti ufficiali, così strutturati e poco prolifici; fra l’altro sarebbe interessante sapere “quanti sono i tesserati totali”, raffrontandoli in percentuale con l’elettorato.

Comunque sembra che ad es. una soluzione per gli esodati sia stata trovata e aspetterebbe di essere ratificata, o conteggiata, mentre se lo stesso governo, provvisorio e di emergenza, “nutre queste probabilità”, pur adducendo che i vari esponenti politici danno palesemente poco spazio a “proposte sostanziose”, vuol dire che non si sa cosa succederà e nonostante tutto il remare, come dei forsennati, è possibile che il baratro della cascata si riavvicini proprio a causa della “politica del tanto poi”, che troverà il modo di portarsi avanti mischiando le carte ancora per un certo periodo, avendo scaglionato nel tempo le somministrazioni dei rimedi, forse affidandosi anche alla buona sorte di cui in effetti non è detto che debba sempre andare così male, nel senso di sperare in meglio o non in peggio perché ”fuori tempo massimo”.

Concludo con un incoraggiamento nei migliori auguri a tutti gli addetti ai lavori “responsabili”, ringraziando anticipatamente chi eventualmente riuscirà magari a dare una svolta agli eventi, non facili, accelerando cambiamenti per il ripristino di equilibri ed eliminazione di ingiustizie, anche se penso che al solito saranno le popolazioni intere a sbloccare le risolvenze, continuando a fare il loro dovere ma con prese di posizione e di coscienze, anche da parte di chi appare appartato in lontananze; reazione che i soggetti a finanziamenti, o cambi di identità, ormai si aspettano e per questo non si sbilanciano, pensando a “prepararsi a parare” invece di contrariamente darsi da fare maggiormente, o puntigliosamente, nell’interesse della gente. Grazie e buona giornata.

Valter Abele Zaccuri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.