Ricerca

» Invia una lettera

Il PD ha la sua forza nella fusione di due grandi partiti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

10 ottobre 2007

Caro direttore,
di fronte alle panzane e alle mistificazioni si deve reagire e farlo con forza.
Incominciamo con il dire che il nascente PD scatena livori a destra e a sinistra perchè i due più importanti partiti della storia del nostro Paese hanno avuto il coraggio di unire forze e idee in un momento dove sparare sui partiti è diventato uno sport e ciò crea fastidio a destra dove la CDL naviga a vista in un papocchio aggrovigliato intorno a un leader che potrebbe a buon titolo essere esposto al museo delle cere; ma per forza di cose, leggi veti incrociati delle altre forze poltiche, diventa insostituibile e a sinistra perchè la lungimiranza di una classe dirigente e l’impegno dei suoi splendidi militanti sta compiendo una rivoluzione nel panorama politico dove un tale eletto in uno schieramento si scazza, una mattina si alza e fonda un partito senza alcun senso e consenso elettorale , dove il PSI rinasce sulle cianfrusaglie di una lontana stagione politica e giudiziaria, dove c’è un tizio che chiama il suo partito “Italia di mezzo” e non si capisce cosa vuole dire e cosa vuole fare, dove il Governo diventa ostaggio di anticaglie del passato.
Il PD è una sfida sulle macerie della politica, una sfida vincente, è la risposta ai grillismi e tutto questo i suoi detrattori lo sanno bene, tanto da avversarlo con tutte le forze perchè meglio morire di asfissia nel proprio angusto spazio piuttosto che tentare di allargare l’orizzonte.
E non mi si venga a dire che Veltroni è imposto dall’alto perchè c’è un partito intero che dal giorno della sua nascita all’oggi risponde agli ordini del padrone e passa per un esempio di libertà.
E non si tirino in ballo i sondaggi perchè il tema è il PD e non il governo di centrosinistra perchè i conti del dissenso e del consenso si faranno alle prossime elezioni
Piantiamola quindi con le critiche pretestuose e dozzinali e lasciamo che siano i risultati delle primarie a parlare.

Roberta Lattuada

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.