Ricerca

» Invia una lettera

Il Pratone, parco o canile?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

13 aprile 2009

Al parco del "Pratone" di Venegono Superiore non é raro vedere giocare liberi o accompagnati dai padroni cani di varie taglie, spesso molossoidi, con i loro padroni noncuranti dei divieti presenti in tutto il parco.
Le conseguenze immediate sono che i bambini giocano tra gli escrementi dei cani con l’apprensione dei genitori per le possibili reazioni delle bestie al correre degli stessi bambini.
Tuttociò é tollerato più che per convinzione, per paura. Provate se avete il coraggio ad andare dal padrone di un pitt-bull per fargli notare che nel parco c’é un divieto di ingresso per i cani o che sarebbe meglio che il suo cane avesse la museruola!
Domenica 12 aprile un papà ha visto fare l’ingresso al parco di un pastore tedesco con al traino un bambino di 11 anni e dopo aver fatto notare al ragazzino che era inappropriata la presenza del cane , viste le risposte incerte e dato come inadeguato l’interlocutore dato che al suo posto ci sarebbero dovuti essere i genitori ha ritenuto opportuno avvisare i carabinieri che sono prontamente intervenuti redarguendo la madre del bambino che nel frattempo era giunta al parco senza redigere alcun verbale.
Perchè scrivo questo articolo?
Perché vivo in Italia ma mi sento sempre meno italiano. Perché c’é un tessuto sociale e politico che accetta l’illegalità fin dalle piccole cose e allora io voglio nel mio piccolo fare qualcosa per cambiare almeno la realtà a me più vicina! Punirne uno per educarne 100 non é un bel detto se si pensa alle origini di tale detto ma servirebbe altrimenti bisognerà aspettare che accada qualcosa di tragico come a Modica o come negli innumerevoli dossier che trattano di aggressioni di cani a persone e bambini!
Un particolare pensiero va ai carabinieri che sono vicini ai cittadini come nessun’altra istituzione.

Donato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.