Ricerca

» Invia una lettera

Il prezzo del pane qui e a Roma

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

19 ottobre 2007

Egregio Direttore,
vorrei chiedere tramite la sua rubrica, a chi può dare una risposta (Associazione Panificatori?) a questo quesito: come mai dalle nostre parti il pane costa dai 3/3,50 in su fino ai 4 euro mentre a Roma ed in altre parti d’Italia costa ancora meno di 2 euro al chilo? La farina e gli altri ingredienti, il gas, l’energia elettrica, gli affitti e gli stipendi sono inferiori a Roma rispetto a Varese?
Già qualche decennio fa (vado a memoria) c’era stata una “diatriba” sulla Prealpina tra il Presidente dei panificatori (mi pare un certo Mantegazza o cognome simile) e uno o più lettori che si lamentavamo del fatto che a Varese il pane costava già allora il doppio che in Toscana.
Non ricordo come finì il tutto ma solo l’arrampicarsi sui vetri con le giustificazioni del suddetto Presidente dei panificatori.
Mi piacerebbe inoltre sapere se, a fronte dell’aumento del prezzo del latte, c’è stato un beneficio anche per gli allevatori o solo per le aziende che lo lavorano e lo distribuiscono.
In attesa che qualcuno informato ci faccia sapere, ringrazio ed invio i più cordiali saluti.

Carlo Colombo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.