Ricerca

» Invia una lettera

Il terzo polo, chi era costui?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

31 agosto 2011

Egregio direttore, ascoltando i discorsi del cittadino medio italiano ho la netta impressione che sia come un pugile che abbia preso un grosso colpo e che non riesca più a connettere il cervello con le gambe.
Ogni tanto salta fuori una nuova compagine politica che di nuovo non ha proprio niente.
Ultimamente seguo il terzo polo, ma da Casini e Montezemolo ho sentito solo aria fritta, il primo non sa in quale scarpa mettere il piede, il secondo è l’ennesimo imprenditore che vuole entrare nella stanza dei bottoni per fare i suoi interessi.
Oh, si ricorda direttore il conflitto di interessi irrisolto da destra e sinistra? Forse Montezemolo avrà già preparato la sua campagna elettorale, le anticipo io il punto di forza, “Una Ferrari per tutti”.
Questi esponenti hanno fatto due dichiarazioni identiche, avrebbero voluto una riforma delle pensioni più penalizzante, come si dice strutturale, forse la gente non ha ancora capito, cosa vogliono fare questi signori, niente più pensioni, ma i nostri soldi sudati, se li prendono ogni mese dalla busta paga, li rubano loro, magari per aumentarsi i loro vitalizi e sicuramente fare arricchire i loro amici.
Ma possibile che in pochissimi abbiano capito?
Si continuerà a pagare in busta paga, ma la pensione non non ci sarà più!
Se nessuno sarà previdente, la gente andrà a dormire sotto i ponti e a mangiare forse alla Caritas.
Il messaggio di questo governo PDL e Lega nord è chiaro del tipo “Forza, cosa aspettate? Dovete sbrigarvi a fare una pensione alternativa!Su correte nelle banche e dalle finanziarie di Berlusconi e da quelle dei nostri amici, vi accoglieranno con uno splendido sorriso!
Mobilitatevi gente, fate sentire la vostra voce adesso, che siete giovani e forti, perché protestare a 70 anni con qualche problemino di salute non è la cosa migliore.
Grazie per l’attenzione.
Felice Ferrazza - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.