Ricerca

» Invia una lettera

In ricordo del Cavalieri di Vittorio Veneto e dei loro discententi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

3 novembre 2008

Gentile Direttore,
la bellissima lettera della Sig.ra Lena Landi (“Vorrei che mio nonno fosse qui”) apre il cuore. E’ stata per lei una bella fortuna avere avuto (e quindi ricordare) tutto quanto ha riguardato il Cavaliere di Vittorio Veneto, suo nonno. E lei ha descritto in poche righe (è un ‘rimprovero’ che muovo a me stesso…) in maniera egregia degli stenti che il nonno e i suoi commilitoni di novantanni fa hanno dovuto subire a causa della guerra. E’ per il loro valore, inteso anche come sacrificio nell’affrontare la guerra e la situazione contingente che la stessa causava e che li cementava, che noi possiamo provare giustificato orgoglio per loro; per quello che sono stati e per quello, che con il loro esempio e le loro azioni, ci hanno inculcato e tramandato.
Evidentemente la ‘giovane’ (di documento anagrafico, inteso come carta di identità) non ha avuto la ‘fortuna’ di avere un congiunto del calibro del nonno della Signora Landi, giacché avrebbe potuto (e potrebbe) imparare cosa significhi ‘sacrificio’ e ‘solidarietà’ verso chi ne abbia bisogno, tenuto conto di quanto ha scritto Albert Schweitzer (1875-2965, teologo alsaziano, musicista e medico missionario, che ha costruito un ospedale a Lambarené, Gabon trascorrendovi la maggior parte della sua vita per curare i derelitti), sulla domanda per ottenere il Visa di ingresso negli Stati Uniti, alla voce “Razza di appartenenza”: “Umana!”.
Mi consenta, la gentile lettrice Lena Landi di inviarle un ‘rispettoso abbraccio’, lieto ed onorato di avere delle connazionali come lei, che vive in una regione a me tanto cara: tra fratello, nipoti (figli di mia figlia e di ‘Alberto, da Giussano’) e nipoti (figli di miei fratelli) e affini, la Lombardia è, per me la ‘seconda’ Calabria (sperando di non offendere l’Emilia-Romagna che mi ‘ospita’ da ben 45 anni!).
Grazie, e cordiali saluti,

Fortunato Galtieri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.