Ricerca

» Invia una lettera

Incomprensibile ciò che sta accadendo nel centrosinistra samaratese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

28 dicembre 2009

Seguo da molti anni le vicende da molti anni di Samarate, piccola cittadina della provincia di Varese come da profano della politica. Non ho quindi la presunzione di fare un’analisi politica , ma solo il desiderio di comunicare il mio pensiero di uomo comune.
Può darsi che questo sia il tentativo di gettare un sasso nell’acqua stagnante in cui la parte politica nella quale fino ad oggi mi sono riconosciuto sembra affondare.
Da qualche mese a questa parte mi risulta sinceramente incomprensibile ciò che sta accadendo nel centrosinistra samaratese, in vista delle elezioni amministrative di marzo e questo sentimento è condiviso da molti miei concittadini con i quali ho la fortuna di poter scambiare opinioni in merito.
Il clima emerso in queste settimane non è sicuramente dei più entusiasmanti . Ricordo, al contrario, molto bene le grandi attese che nel 2005 portarono all’elezione del sindaco Solanti, forse a seguito di anni di cattiva o inesistente amministrazione o semplicemente per la voglia di cambiamento e l’entusiasmo che sensibilmente poteva essere percepito. Per la mia esperienza so che a grandi entusiasmi possono seguire altrettante cocenti delusioni, se si dimentica di considerare che l’amministrazione di un paese ( paese, città o nazione) deve fare i conti quotidianamente con i tanti piccoli intoppi della vita quotidiana, esperienza che conosco bene, anche se in molti altri settori operativi.
Ciò che sinceramente penso è che questa amministrazione abbia con tutte le forze tenuto dritto il timone, nella rotta che si era prefissata, anche se certamente, nel viaggio, ha dovuto accettare qualche compromesso e fare anche qualche rinuncia. Sono convinto che l’intelligenza sia anche quella di riuscire a trovare mediazioni adeguate pur di continuare il cammino e raggiungere l’obiettivo e non mi sembra proprio che in questi meccanismi l’attuale amministrazione si sia snaturata.
Non riesco minimamente a capire i motivi per cui la candidatura di Solanti, che fra l’altro , con buon anticipo, ha manifestato la propria disponibilità, non risulti la via più logica per proseguire il governo di Samarate. Mi appare ignoto il motivo per cui a questa disponibilità non sia seguito un unanime consenso.
Non c’è bisogno della sfera di cristallo per prevedere che lo spezzettamento della coalizione che sostenuto Solanti porterà inevitabilmente alla vittoria delle destre, che già gongolano. Allora sì che ci aspetteranno anni di opposizione ( e sarà tutto inutile). Chiedo maggior coraggio, disponibilità, intelligenza da parte di tutti i responsabili dei partiti di coalizione e degli esponenti della società civile che hanno manifestato l’intenzione di costituire liste civiche, perché solamente uniti possiamo sperare di vincere.                                                    
L. B.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.