Ricerca

» Invia una lettera

“Io, studente deluso dal corteo: solo saluti romani e cori offensivi”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 ottobre 2007

Caro Direttore,

scrivo a lei perche’ spero che attraverso il quotidiano online Varese News i lettori possano condividere con me certe preoccupazioni che riguardano la scuola ed i giovani del 2007.

Ho diciassette anni e ne compiro’ 18 a Gennaio, frequento il liceo classico Cairoli e stamane in qualita’ di studente ho deciso di partecipare allo sciopero studentesco indetto a livello nazionale contro la riforma del Ministro Fioroni e il ”Caro Libri”.
Posso testimoniare che non e’ stata per niente una protesta costruttiva, ma anzi, manipolata da alcune organizzazioni politiche giovanili all’insegna dell’ignoranza piu’ assoluta e della malinformazione.
Il corteo citato nel vostro articolo non era in realtà una manifestazione contro gli esami a settembre, ma un pretesto per sfoggiare saluti romani e cori offensivi per alcune delle persone che al momento del passaggio del corteo erano sui marciapiedi.
Tante persone si sono aggregate forse senza neanche sapere a chi e a cosa fosse rivolta la manifestazione, cio’ che era ritenuto importante era sventolare un tricolore che in quel preciso momento non aveva alcun significato.

Ancora una volta sono rimasto deluso dalla mia generazione, dai giovani del 2007 di cui io faccio parte.

Viviamo sotto una specie di coperta che ci copre da un mondo che ha bisogno della nostra partecipazione, ma non ce la chiede. Siamo la generazione del videogame e del cellulare, che se ne frega di tutto e di tutti e vive la sua vita nel suo mondo senza pensare che qualcun altro possa avere bisogno di noi. Per noi non esiste altruismo o una piccola dose di partecipazione all’attualita’ del mondo che ci circonda, viviamo nella nostra ignoranza e
ne siamo consapevoli.

Non mi dilunghero’ ancora, ma vogio solo precisare che per fortuna non ci sono solo ragazzi che il giorno di ”sciopero” vanno a riempire i bar ed i
negozi facendone felici i gestori; ci sono giovani e ragazzi che si interesano riguardo a temi di attualita’ e a come funziona il mondo di oggi, anche se devo dire che quest’ultimo compito risulta ogni giorno sempre piu’
difficile. Siamo noi stessi ragazzi che dobbiamo sopraffarre l’ignoranza e il menefreghismo che tra gli studenti di oggi esistono in grande quantita’,
ma forse alla maggior parte di noi conviene rimanere nascosta tra le coperte del proprio letto aspettando forse che qualcuno un giorno ci dia la scossa
necessaria per uscirne.

Cordiali Saluti,

F.P.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.