Ricerca

» Invia una lettera

«Io, vittima della moto, vi dico: più prudenza»

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

13 aprile 2007

Caro direttore,

innanzitutto un ringraziamento per il vostro lavoro di informazione, valido, puntuale ed attento.
Lo scorso 25 giugno ho avuto un incidente in moto, con fratture a bacino, spalla e gomito più varie escoriazioni.
La settimana scorsa, mi sono sottoposto ad un nuovo intervento per sistemare i legamenti della spalla. Come può immaginare, ho pagato una con gli interessi una mia distrazione. Penso quindi che da ormai ex motociclista, di poter dire la mia.

Credo che il notevole incremento degli incidenti, sia dovuto a varie motivazioni.
La prima, troppe moto sulla strada, soprattutto nel week end, e tutte nelle stesse strade, insieme a migliaia di automobili. Sono però d’accordo con il Sig. Rosario, per correre bisogna andare in pista, non in strada!
Lo ammetto, anche se non nel caso del mio incidente, spesso ho esagerato con l’acceleratore, anche su strade normali, e solo adesso mi rendo conto di quanto possa aver rischiato. Troppi emuli di Valentino, troppi discorsi su pieghe nelle curve, troppi novelli motociclisti letteralmente incapaci di guidare certi bolidi. Ormai le moto hanno prezzi alla portata di tutti, con 5.000/6.000 euro si possono comprare moto da 250 km/h ( proprio il caso della mia sfortunata moto…).

Quale potrebbe essere la soluzione?? Forse un pò più di prevenzione, vedo autovelox piazzati come macchinette mangiasoldi piuttosto che controlli in strade dove c’è l’effettiva necessità di un controllo.
Soprattutto però c’è bisogno di buon senso, cari motociclisti, la moto non perdona, bisogna sempre darle del Lei, ogni piccola distrazione può costare caro, io ne sono l’esempio. E a me è andata ancora bene, come leggiamo ogni giorno sui giornali, c’è troppo spesso chi purtroppo perde la vita per una sgasata di troppo, per un corsa o per una piega dove era imprudente farlo.

Cercate l’adrenalina in altre cose, e non voglio diventare volgare!!
La vita, la salute e tutto ciò che ne consegue, sono troppo importanti, e non prendetela come una delle solite frasi fatte, l’ho provato sulla mia pelle! Quindi ricordatevelo sempre, prudenza, attenzione e che la Moto Gp si corre nelle piste.

Grazie

Giorgio Bizzaro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.