Ricerca

» Invia una lettera

J’ accuse

lavoratori della quiete
casa di cura di Varese
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

26 luglio 2017

“Signor presidente, permettetemi, grato, per la benevola accoglienza che un giorno mi avete fatto, di preoccuparmi per la Vostra giusta gloria e dirvi che la Vostra stella, se felice fino ad ora, è minacciata dalla più offensiva ed inqualificabile delle macchie”. Così scriveva Zola al presidente Faure nel 1898.
Prendo in prestito le sue parole per rivolgermi al governatore Maroni che aveva detto ” La Quiete non può chiudere”.
la Clinica è chiusa, i dipendenti sono disoccupati. Ci sono state tante parole, levate di scudi, proclami ma non abbiamo visto nulla di concreto. nulla dalla politica, nulla dalla giustizia. Io penso che queste entità, oltre che alle funzioni proprie, debbano avere una funzione sociale. Penso sia scandaloso che tra politica, imprenditori, tribunale, sindacati non si sia trovata una strada per permetterci di continuare il nostro lavoro.
Quindi dico, e lo dico con forza: ci sono realtà imprenditoriali interessate a riprendere l’attività.Vogliamo dare possibilità che il progetto si realizzi?
Iniziamo a dare un valore di mercato alla struttura. Si diceva ” La struttura libera è immediatamente vendibile”…infatti.
La struttura si deteriora, i creditori del fallimento tra non molto si troveranno una struttura fatiscente e gravemente deprezzata. Il momento di trovare un accordo conveniente per tutti è questo, è ora.
Quindi governatore Maroni, non offuschi la sua stella, ci dimostri che non siamo rimasti irrimediabilmente soli.
“Vogliate gradire, Signor Presidente, l’assicurazione del mio profondo rispetto”

dr Carlo Maria Piccinelli
ex referente Area Medica Casa di Cura La Quiete

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.