Ricerca

» Invia una lettera

L’ennesime esondazioni

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

3 dicembre 2013

Gentile direttore,
viste l’ennesime esondazioni dobbiamo rassegnarci che il nostro paese è a rischio, per varie calamità, come ormai tutti nel mondo; ma ad esempio quel lungo ponte pur nuovo è franato da un lato dove, sotto l’asfalto ceduto, fra i due muri rimasti in piedi evidentemente non avevano riempito con rocce o granito, per cui palesemente ci voleva un’altra campata con deviazioni terminali rinforzate atte ad evitare turbolenze con ulteriori spinte erosive devastanti.
Non a caso “stanno cercando” documentazioni di collaudi ma prima dovrebbero ritrovare “l’occhio critico” e lo sconcerto è suffragato da una diga pronta per assorbire le piene ma non operativa, le solite trappole dei sottopassi, o i pini non a distanza, mentre a Genova devono ultimare un tunnel grandioso a quanto pare capace da solo di convogliare tutta l’alluvione direttamente dal monte al mare.
La domanda che sorge spontanea è come mai non finiscono certe opere importanti per la sicurezza, prima di iniziarne altre accavallando debiti a più non posso con le casse vuote, essendo semplicemente necessario usufruirne al più presto, senza presunzione o supponenza; “e invece no” esponendosi periodicamente a perpetrati evitabili, per incompetenza, trascuranza, o insufficienza e forse anche paura di accuse per procurati “falsi allarmi”, fra reticenze con scusanti poco attenuanti, nonché ribaltamenti di responsabilità e puntuali riconsegne di eredità scomodanti.
Quindi vanno cambiate strutturalmente le mentalità nelle scelte perché naturalmente “poi finisce sempre che piove” eccome, con sovraccarichi di acquazzoni più che a secchiate a barili, tutti poi presenti tristemente il giorno dopo per ricontare i maggiori danni a cose e purtroppo persone, nell’indignazione.

Valter Abele Zaccuri

Valter Abele Zaccuri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.