Ricerca

» Invia una lettera

L’etica e la morale in politica non devono valere solo per la destra

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

5 giugno 2011

Egregio sig. Direttore,
tempo fa scrissi anche io sulla Giustizia italiana e sui continui arresti effettuati dall’inizio della legislatura.
In questa ultima settimane, ho seguito i vari battibecchi sull’argomento, battibecchi del tipo –tutti contro uno- che attualmente vanno molto di moda.
Ho trovato la cosa molto scorretta, anche se il sig. Roberto abbia spesso provocato.
Una cosa mi ha particolarmente colpito.
Ha fatto bene il sig. Roberto a portare all’attenzione di tutti il recente fatto di cronaca giudiziaria che se confermato è sconvolgente.
Il tentativo di accordo tra Stato e mafia è una notizia che dovrebbe occupare le prime pagine dei giornali e invece ho fatto veramente fatica a trovare la notizia, devo ringraziare chi ci ha sollecitato ad informarci.
Dell’accaduto si stanno occupando i magistrati di Palermo, quello che più mi infastidisce è che le persone presunte coinvolte e a conoscenza dei fatti preferiscono nascondersi dietro ai non ricordo e cosa peggiore, come ci ha ricordato sempre il sig. Roberto, sono politici ancora in attività e con cariche prestigiose.
Ora, da sinistra basta poco o niente per chiedere le dimissioni del Presidente del Consiglio mi ha stupito che nessuno da sinistra, chiedesse un passo in dietro a chi è interessato a questi fatti.
Visto che nessun lettore di sinistra ha voluto commentare, lo farò io, che di sinistra non sono.
Ritengo inopportuno che i politici interessati a questa inchiesta restino al loro posto di potere.
Essendo politici di area di sinistra, dovrebbero veramente dare il buon esempio e, mentre continuano a chiedere le dimissioni del governo dovrebbero rassegnare le proprie.
Parlo del caso in questione e dei furbetti e simpatizzanti che volevano accaparrarsi una banca, poco importa se nel frattempo qualcuno sia diventato sindaco.
L’etica e la morale in politica non devono valere solo per la destra.
Un ultimo appunto lo voglio fare sulle scarcerazioni riportate nelle ultime lettere, i condannati del caso Antonveneta, saranno sicuramente prescritti, perché, dalla difesa ci hanno fatto sapere che “difficilmente” i giudici riusciranno a scrivere la sentenza in tempo per poter fare ricorso.
Quanto tempo occorre? 1 anno.
Incredibile!

RingraziandoLa, come sempre, per lo spazio che date alle nostre voci, porgo cordiali saluti

D.C.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.