Ricerca

» Invia una lettera

L’illuminazione nella prigionia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

24 dicembre 2013

Caro direttore, in Valceresio ormai siamo succubi dello stallo convivendo con il fermo lavori non si sa fino a quando, quasi facendoci il callo; ad esempio ad Arcisate non hanno aperto la via S. Alessandro, sempre chiusa all’ex ponticello e fra l’altro neppure più presegnalato, quando da tempo è già pronto il nuovo manufatto collaudato e sicuro ma non rifinito dal tappetino di asfalto.

Fra i disagi quotidiani, nella “prigionia” dell’ingabbiate ferrovia e strada alternativa, per cui andrebbe acceso un cero, troviamo anche “il villaggio fantasma” di container degli operai della Statale in zona industriale, che rimane desertico o antartico, forse fortunatamente altrimenti avrebbero rischiato di “morire di freddo”, anche se mai avremmo pensato di ritrovarci in questo “sStato”, disgraziato, sprovveduto, o imbalsamato, dove è tutto l’apparato in grave ritardo, a scapito del cittadino tartassato. Infatti “di fretta ma con molta flemma” puntualmente viene concordato o aleggiato un necessario recupero ai vari livelli, sempre più disperato, ma c’è di buono che han terminato alcuni lavoretti di contorno, dopo mesi di sporadici singhiozzii e che presto riapriranno il nuovo supermercato, mentre per dare il buon esempio nel “spend poc” il lampione davanti al municipio fin l’altro giorno aveva colpi di tosse da lumino psichedelico, altrove invece comparendo luci soffuse gialle arancioni. Ma vanno ringraziati anche quei volontari che da decenni illuminano la gioia dell’avvento posizionando una grande stella cometa e un albero di Natale sul Crocino e l’Useria, che dirimpettai sovrastano tutta la valle, aiutando a materializzare sensazioni e speranze, diventando “tutto più candido e lieve”, soprattutto con la neve, ricordando che “solo l’amore fa felice ogni cuore”, a volte con un sorriso o due semplici parole. Buone feste.

Valter Abele Zaccuri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.