Ricerca

» Invia una lettera

L’interesse della Lega

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

9 aprile 2009

Egregio Direttore,
mentre tutto il Paese – governo e opposizione – era reponsabilmente impegnato a fronteggiare l’emergenza terremoto, il ministro dell’Interno Maroni non era al suo posto per coordinare gli interventi ma se ne è stato per due giorni seduto in parlamento a controllare che passassero i suoi provvedimenti sulle ronde e sui centri di detenzione per gli immigrati.
Io penso che sia anche questo il motivo per cui la stessa maggioranza gli ha votato contro.
Quando l’interesse elettoralistico di un partito prevale su quello del Paese, quando in modo così evidente si dimostra la mancanza del più elementare senso dello Stato, quando la becera visione localista viene anteposta alla necessaria solidarietà nazionale, non si può che essere puniti.
Lo stesso leader leghista, Bossi, si è fatto vivo quattro giorni dopo il sisma e l’ha fatto solo per richiamare Berlusconi sui temi cari al suo partito nonostante il dramma che ha insanguinato la Nazione.
Mentre tanti nostri connazionali stanno piangendo i propri morti ed hanno perso tutto, alla Lega interessa solo un meschino interesse di bottega.
Mi sembra che questa sia la misura della loro distanza da chi, in maggioranza o alla opposizione, lavora invece nell’interesse dell’Italia.
Un cordiale saluto
 
 
Mario Giuliani - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.