Ricerca

» Invia una lettera

L’inutilita’ dei talk shows “politici”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

30 settembre 2011

Caro direttore,
credo di non sbagliarmi nell’affermare che in nessuna televisione europea sia bazzicata da tanti, troppi politici come avviene da noi.
Li troviamo al mattino, pomeriggio e sera a ripetere refrains gia’ sentiti,sparare cifre non verificate e trasformare in realta’ (virtuali) i desideri e le speranze.
Per questo ci sono i talk shows : un conduttore o intrattenitore o giornalista che li conduce per mano.
Alla fine il povero spettatore imbolsito e ignaro non ci capisce nulla e da’ ragione ai propri eletti ( tanto per non sbagliarsi).
Il conduttore o intrattenitore cui in fondo piace la rissa che fa audience si limita ad alzare il ditino e sorridere : e no, non si fa cosi, non sovrapponete le voci, da casa nessuno capisce.
Ormai parlarsi sopra e addosso e’ una tecnica supercollaudata.
Il conduttore o intrattenitore ha dimenticato la cosa piu’ importante, di essere un giornalista.
Mai che intervenga con un ministro o cosiddetto onorevole per fargli magari notare che quello che afferma e’ l’esatto contrario di quanto detto due mesi prima o che i numeri dati sono fasulli.
Forse questo viene fatto da giornalisti britannici o americani a cui le frottole dopo un po’ stancano.
Un giornalista puo’ giustamente avere un’idea politica, ma la sua professione lo dovrebbe portare a essere un custode ringhioso della verita’ e dei fatti.
Di questi tempi in effetti tanti terzisti, cerchiobottisti e voltagabbana hanno sentore che tanto o tutto potrebbe cambiare e si adeguano perdendo ogni dignita’.
Basta leggersi gli editoriali di giornaloni cosiddetti indipendenti.
Ma i cittadini ormai sono stufi di imbonitori e falsari : la pazienza ormai e’ al limite.

saluti cordiali

Giandomenico del Torchio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.