Ricerca

» Invia una lettera

L’ipocrisia del centrodestra

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 ottobre 2007

Egregio direttore,

leggo che gli interventi di Mirabelli hanno irritato parecchi elettori del centrodestra.

Mi riferisco, in particolare, al signor Mirko Carollo già segnalatosi precedentemente per il paraocchi ideologico con cui sembra analizzare la realtà che lo circonda.

Domenica 14 ottobre sono andate a votare ordinatamente esibendo certificato elettorale e carta d’identità nonché versando almeno un euro di contributo 3.300.000 (tremilionitrecentomila!) persone, 23.700 delle quali nella sola provincia di Varese. Un fatto enorme che non può essere scalfito da nessuna accusa di presunti brogli come hanno onestamente riconosciuto anche autorevoli personaggi del centrodestra.

Di quale delusione parla il signor Carollo? Quale altro partito è in grado di organizzare un evento del genere e richiamare una simile affluenza popolare? Perché il centrodestra non favorisce la partecipazione dei propri elettori? Perché gli elettori di centrodestra non possono contribuire a designare i propri rappresentanti? Il centrodestra ha paura dei propri elettori?

Quanto all’aumento dell’addizionale comunale IRPEF è troppo comodo addossare la responsabilità del salasso allo Stato centrale. Ci sono sindaci leghisti che hanno aumentato il tributo di ben sette volte! I più prudenti si sono “solo” limitati (bontà loro!) a raddoppiarlo.

Se l’aumento fosse stato obbligato, come sostiene il signor Carollo, come mai alcuni Comuni, anche in Provincia di Varese, sono riusciti a mantenere l’addizionale comunale IRPEF invariata rispetto all’anno scorso?

La verità è che c’è molta ipocrisia in chi, prima, lancia una campagna propagandistica a favore dello sciopero fiscale e, poi, fa il furbo non esitando a mettere le mani nelle tasche dei cittadini.

Le tasse sono sempre tasse anche se a chiedere di pagarle sono i sindaci leghisti.

Marcello Chiriacò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.