Ricerca

» Invia una lettera

L’Italia come in un film di Vanzina

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 settembre 2011

Caro Direttore,
Germania:
“Mio marito è un amorale”, ammette Nicla, e spiega in realtà un mondo. Ed è così che ci vede il calvinista Juergen Stark, il membro tedesco della Bce che si è dimesso in polemica con gli aiuti all’Italia: il Paese rischia di finire come la Grecia, ma il premier motteggia sulla sua virilità, dà buca ai magistrati, la faccia trasformata in maschera dall’abbondante cerone – a mascherare le rughe, a mascherare la verità – mentre i suoi amici, i Lele Mora, i Tarantini, i Papa, sono ormai in galera, e agli arresti rischia di andarci entro l’anno anche Dell’Utri, se la Cassazione confermerà la condanna in appello a sette anni per mafia.

“Futtitinni”, fregatene, pare abbia consigliato Marcello Dell’Utri a Nicla, la moglie di Tarantini, che si lamentava di essere finita sotto una slavina di guai. Futtitinni è il manifesto del berlusconismo, senza senso dello Stato, del diritto, del bene pubblico.
L’orizzonte del premier, circondato da una corte di ruffiani degna di un re borbonico, si nutre di figure da sexy-commedia alla Alvaro Vitali: perfino il conte Giannino Marzotto, che gli finanziò lautamente la campagna elettorale, gli ha scritto una lettera schifata, annunciando il suo disimpegno. Che visione si può avere, del Paese, del mondo frequentando assiduamente Lavitola, Tarantini, Emilio Fede, Nicole Minetti vestita da suora, suonando tamurriate con Apicella?

Che visione del Paese può avere un cabarettista di tale risma? Rispondete cari giovani del PDL? Cosa vi attrae in tale "uomo" nelle vostre convention dove tutti sono abbronzati e nessuno porta la barba?E’ il senso della giustizia? No, non credo perchè se tutti facessero come lui non esisterebbe più la giustizia. Sarebbe il caos.
Meglio improvvisare un incontro europeo piuttosto che spiegare ai due magistrati napoletani perché tiene a libro paga due ceffi del calibro di Lavitola e Tarantini. Parte offesa, certo. In questo caso Silvio B. è la vittima: ricattato, si suppone. Ma la figura del ricattato in giurisprudenza, glielo avrà spiegato Ghedini, è diversa da quella del concusso. È una tipologia precisa e di confine. Un ricatto si esercita su qualcuno che sa di essere ricattabile. Infatti il ricattato dà: paga. In caso contrario, se non ha niente da temere, denuncia il tentativo e fa arrestare i malfattori proclamando la sua estraneità al motivo del ricatto. Questo non è avvenuto, assolutamente no. Al contrario: i due stipendiati avevano con lui un filo diretto, accesso continuo al suo numero di telefono privato del resto in possesso di moltitudini di transessuali brasiliane e giovani bisognose di aiuto di varie nazionalità.
Quest’uomo ci sta trascinando in un film dei Vanzina solo che gli italiani non fanno weekend a Cortina ed estati alle Barbados. Tranquilli, godetevi l’Italia del sole declamata dall’editoriale del TG1 e un pò di tette e culi del TG gossip per eccellenza Studio Aperto. Vi rimarrà solo quello a breve.

Felice Griffi (Tradate)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.