Ricerca

» Invia una lettera

L’ultima goccia…

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

31 maggio 2013

Buongiorno direttore.

rompo il mio consueto silenzio dopo che il mio vaso è traboccato dopo l’ultima goccia, anche questa volta versata da uno di quelli del "trio lescano" di questa rubrica.
"omaggio a franca rame".  senza entrare nel merito della defunta, cui va il doveroso rispetto, trovo stomachevole come questi soggetti buttino tutto in un calderone
di retorica politica stile primi del novecento….  ma che diamine! ma senti da che pulpito predicano! fanno parte della corrente di pensiero che ha devastato il mondo
più di qualsiasi altra cosa e continuano a predicare e a dare i loro giudizi simil seriosi…  analizzando poi lo scritto di quest’ultimo, fantomatico "orbilio" (ferrigno grammatico
di romana epoca) si scopre sempre la solita incancrenita e ripetitiva schematicità, cerca di iniziare con buone intenzioni, poi passa quasi subito ad allusioni e ponti logici prevedibili
e patetici (questa volta siamo ai limiti dell’esilarante " agressione maschilista e fascista" detto ai danni di franca rame, lo stupro, come se questo deprecabile atto di violenza
avesse sempre ua connotazione politica…. pazzesco!). per poi terminare con il solito velato proclama (avesse almeno il coraggio dei suoi pensieri, mettendoli più in chiaro…)
""l’amore verso gli oppressi è soltanto carità pelosa o vano intenerimento se non si accompagna all’odio per gli oppressori e alla lotta per un mondo realmente umano""
odio di classe e lotta politica (in che termini e modi caro gramamtico?) quale unico finale per lui concepibile….
il "mondo realmente umano" che lei anela, quello che ha in testa e che traspare dalla sua dotta prosopopea, caro orblio, è un mondo che è già esistito e per fortuna va scomparendo.
nella speranza che non torni mai più.

un ringraziamento alla redazione.

Platone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.