Ricerca

» Invia una lettera

La bufala della mozzarella

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 gennaio 2010

Egr. direttore,
l’ho letta oggi e la segnalo subito.
 
Il ministro Zaia ha messo sotto inchiesta il consorzio per la produzione delle mozzarelle di bufala DOP, o forse lo ha anche commissariato, non ho capito bene. In ogni caso l’importante è che a Novembre i controlli sui banchi dei supermercati hanno dato un esito da furbetti: un quarto delle mozzarelle di bufala DOP che sono state esaminate, conteneva un 30% di latte di mucca. Niente di grave, niente di tossico per fortuna, una semplice frode alimentare, che ha consentito notevoli guadagni a chi la ha fatta, e piccole fregature ai consumatori.
 
Se vogliamo crederci, il marchio DOP esiste a protezione dell’acquirente e “garantisce” la qualità e la tracciabilità del prodotto con procedure sicure ed adeguate,. Naturalmente finché ci si limita a controllare i documenti va tutto bene, ma, quando si controlla il prodotto certificato può capitare che la bufala finisca in vacca.
 
Le varie associazioni per la tutela dei consumatori che cosa stanno facendo in proposito?
 
Buon appetito e saluti
Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.