Ricerca

» Invia una lettera

La Caserma Garibaldi? E’ ostaggio dello Stato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

6 settembre 2006

Mi fa piacere che ci si soffermi sul problema della Caserma Garibaldi, e spero che l’opinione pubblica venga sempre più informata e interessata, anche dall’opposizione cittadina se lo ritiene necessario e importante.
La mia, come scrivevo, era una proposta realmente ingenua (rilegga la mia lettera), ma la Sua, caro signor Rubino, ancora di più: la caserma deve essere venduta e il ricavato andrebbe a beneficio di tutti; ma chi sono questi tutti? sono i varesini? i lombardi? no, tutto l’italico popolo! Crede davvero che noi, parte della gigante collettività italiana, avremo più benefici o più svantaggi per i milioni di euro del Comune (quindi nostri) versati per la caserma? denaro che potrebbe invece andare ad altri progetti a beneficio della collettività (quella VERA, TANGIBILE, la collettività VARESINA)? vedremmo mai almeno parte dei soldi versati? domanda retorica.
Lasci perdere la tiritera sul fatto che eravamo al governo: è il sistema Italia che ci svantaggia. Roma, chiunque sia al governo, non si priverà mai del diritto (decidete voi se giusto o ingiusto) di salassarci di milioni di euro fregandosene altamente dei varesini, e tutelando “interessi superiori” di “altre collettività”. Lei è davvero così ingenuo da pensare che i nostri soldi versati per la caserma non verrebbero minimamente intaccati dagli sprechi, dalle pensioni dei falsi invalidi, dall’assistenzialismo sfrenato e spesso ingiusto? Altri soldi sulla strada del gorgo di Roma… non sono mai abbastanza! certo, la nostra presenza al governo può minimamente migliorare le cose, ma servirebbero cambiamenti ancora più radicali.
E lasci perdere le citazioni in lingua d’oltralpe…
La caserma di Varese deve essere a servizio dei Varesini, non nel disuso a cui l’ha destinata lo Stato, quasi fosse un ostaggio per cui s’aspetta l’enorme riscatto!
ùl rest hin ball!

Marco Bordonaro, Movimento Giovani Padani Varés

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.