Ricerca

» Invia una lettera

La Costituzione imperfetta

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 giugno 2011

Egregio Direttore,
come mai negli altri paesi civili e democratici di cui abbiamo conoscenza i politici che “sgarrano” sia nella vita pubblica che in quella privata si dimettono, o sono costretti a dimettersi, dalle cariche pubbliche che rivestono ma da noi ciò non avviene ? Evidentemente c’è qualcosa che non funziona nel nostro ordinamento, le nostre regole – sia quelle scritte (Leggi e Costituzione) che quelle non scritte (norme etico-comportamentali) – o sono imperfette o comunque non funzionano affatto se accade quel che sta accadendo sotto gli occhi di tutti (di noi Italiani e con nostra vergogna del mondo intero): un presidente e certi suoi parlamentari che ne combinano più che Bertoldo vanno avanti imperterriti, con un’impassibile faccia tosta, come se niente fosse successo, e non pensano minimamente a dimettersi: nè più nè meno di quel che accade nelle dittature (boia a chi molla! proprio come il rais libico Gheddafi, già grande amico del nostro premier che ora gli spara addosso!). Mi si dirà che tutto ciò avviene perchè siamo un paese “cattolico”, in cui la morale è più larga e comprensiva che nei paesi anglosassoni di religione protestante (“ Futti …futti,… che Dio perdona a tutti !”). Ma proprio per questo il nostro ordinamento legislativo dovrebbe essere più stringente, preciso e circostanziato, e dovrebbe prevedere la RIMOZIONE DA CARICHE PUBBLICHE PER INDEGNITA’ per tutti coloro che si macchiano di reati gravi come quelli cui purtroppo ci è toccato di assistere negli ultimi anni, senza dover attendere le lungaggini (non per sua colpa) della Magistratura, oltretutto favorite dai cavilli degli avvocati difensori, per potersi liberare dal marciume politico che sta ormai invadendo ogni settore della vita pubblica e sociale del nostro paese.
Così come si sono fatti “a proprio uso e consumo” la vergognosa LEGGE ELETTORALE vigente (che toglie ai Cittadini della Repubblica ogni possibilità di scelta dei candidati e invita implicitamente all’astensione le persone oneste e libere di giudizio), così ora la nostra “bella” (all’apparenza) ma “sporca” (nella sostanza) classe “dominante” (cioè detentrice del potere) ma per nulla affatto “dirigente” (perchè ha dimostrato ampiamente di non saper governare decentemente un Paese importante come l’Italia) nonostante scandali (finanziari e sessuali) e macroscopici errori politici (sia in politica interna che estera) furbescamente fa finta di niente e… tira a campare, senza il minimo senso di pudore, infischiandosi dell’opinione pubblica per la massima parte contraria (come chiaramente è emerso dalle recenti elezioni amministrative e dai Referendum). E tutto ciò avviene alla luce del sole, in barba ad ogni considerazione etica e di opportunità politica e sociale (grazie ai pochi voti racimolati a fatica – e non si sa bene con quali mezzi – in Parlamento con transfughi ed “irresponsabili” che pensano più a se stessi che al bene del Paese).
Evidentemente la nostra COSTITUZIONE è IMPERFETTA perchè, se anche marginalmente accenna (art. 54, 2°comma) al comportamento dei politici (“I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”) NON PREVEDE ESPLICITAMENTE LE DIMISSIONI OBBLIGATORIE dalle cariche pubbliche per alcuni casi specifici di INDEGNITA’ relativamente a certi reati (che dovrebbero anche essere opportunamente precisati). Probabilmente ciò è dovuto al fatto che i nostri Padri Costituenti mai si sarebbero immaginati che la nostra classe politica sarebbe potuta cadere così in basso!
Pertanto auspico che i futuri Governi, di qualsiasi colore essi siano, provvedano ad apportare alla nostra Costituzione quelle modifiche – soprattutto in tema di LEGGE ELETTORALE e di DIMISSIONI DA CARICHE PUBBLICHE per INDEGNITA’ o INCOMPATIBILITA’ o altro – che la DEMOCRAZIA italiana si aspetta per poter consolidarsi e per evitare che anche in futuro si possano verificare situazioni incresciose e avvilenti come quelle attuali, che ci hanno coperto di vergogna e di ridicolo presso il mondo intero. Politici, provvedete al più presto a queste modifiche costituzionali se volete veramente il bene dell’Italia e di tutti noi !

Giovanni Dotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.