Ricerca

» Invia una lettera

La crisi made in Usa?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

29 giugno 2011

Egregio direttore,fino a ieri in trepitante attesa che il coniglio scatturisse dal cilindro di Tremonti,ed eccolo saldamente proteso per le orecchie, in vista agli astanti italiani,provvedimento corretivo finanziario,già definito <furbata>,il giro di vite prevede un giretto di vite per i deputati a doppio stipendio ed altre bazzecole,ben lontani dal autolivellarsi gli stipendi alla pari delle altre nazioni europee,verranno ripristinati i tiket sanitari…ed in seguito certamente saremo edotti da dove si prenderanno i rimanenti denari al completamento della manovra…fusse che fusse la volta bona che la casta,e le cricche,ci mettano un pò del loro…che in definitiva sarebbe sempre del nostro,furbata perchè la parte più impopolare sarebbe attivata negli anni 2013 e 2014,a carico di un futuro probabile nuovo governo,<io anestetizzo..ma poi il bisturi lo usi tu>.
 
Qualche politico greco,chiede al vento,se il trattamento riservato alla Grecia possa considerarsi ancora DEMOCRATICO,o una netta intenzione < azzardata affermazione> la deportazione di massa nei campi di sterminio.
Ne fa eco la stampa USA che lamenta all’Europa mancanza di efficace leadership,ed un invito a rissolvere la crisi greca,onde evitare una possibile crisi dell’euro,che se così fosse trascinerebbe con sè l’economia mondiale.
 
Pensierino matutino: dobbiamo assorbire spesso e volentieri critiche rigurdo l’economia da oltre oceano, mentre è risaputo e mai dimenticato,da dove fosse arrivata la crisi devastante che pare non finisca mai made USA.
Juergen

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.