Ricerca

» Invia una lettera

La fine dei bugiardi sulla nostra pelle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

20 giugno 2011

egregio direttore,
A poche ore una dall’altra , l’agenzia Moody e la Banca Centrale europea hanno messo a nudo le fandonie
che bossi e Berlusconi hanno sciorinato a piene mani al popolo italiano sotto la regia del bancarottiere Tremonti .

Questo trio di imbonitoti ci hanno ripetuto fino all’esaurimento che “ i conti pubblici sono in
ordine “questo refrain ci è stato ripetuto in continuazione nel tentativo di nascondere la polvere sotto il tappeto .

E la polvere in questo caso è il debito pubblico ,che in tre anni di governo Lega _pdl è passato da 1650 miliardi a 1890 ,

si sta alzando il velo su di una delle più grandi mistificazioni orchestrate dalla propaganda di regime .

I numeri sopra riportati sono la palese ,drammatica condizione di un paese dove i tromboni del potere hanno continuato ad additare come esempio di finanza illuminata un tal Tremonti ,colui che, dall’alto del suo potente dicastero, tra una “ severissima gestione “ e l’altra ha consentito la crescita del debito pubblico per 240 miliardi ,ovvero 80 miliardi all’anno !

E questo sarebbe il nuovo primo ministro in pectore !

Moody er BCE chiedono di vedere le carte, dicono basta alle favole economiche ,vogliono giustamente conoscere, nero su bianco , le modalità ,le specifiche misure che verranno adottate per rendere possibile il pareggio di bilancio entro il 2014.

Per risolvere questo enorme problema economico ,ma soprattutto per tentare di arginare la protesta interna ,Bossi lancia il solito “ penultimatun “ al suo fido patner per avere ministeri al nord.

Questa operazione risolverà il nostro problema della voragine del debito pubblico !

Questi artisti da operetta continuano a recitare all’inverosimi8le un copione sempre meno credibile e sempre più bugiardo rispetto alla drammatica situazione economica del nostro paese .

Ma ,purtroppo , loro se ne stanno in parlamento e vanno allo stadio con aerei pagati da noi ,accrescendo coi loro privilegi i debiti che noi dovremo pagare .

Tanto con questo governo paghiamo e pagheremo sempre di più noi poveri pantaloni .

Andrea Bagaglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.