Ricerca

» Invia una lettera

La follia dell’umanità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

24 gennaio 2009

Egr. direttore,
è incredibile quante e diverse cose si trovino quando si va a cercare di capire un fenomeno complesso e le sue origini.
Oggi vorrei proporre una paginetta sui moti di Gerusalemme del 1920. Gli eventi ormai appartengono alla storia, ma mi pare che ci siano spunti interessanti anche oggi.
Il pedagogo e saggista arabo Khalīl al-Sakakīnī fu testimone dell’esplosione delle violenze nella Città Vecchia:
«[Una] sommossa scoppiò, la gente cominciò a correre da ogni parte e pietre furono scagliate contro gli ebrei. I negozi furono chiusi e si levarono grida…Vidi un soldato sionista coperto di polvere e sangue…Più tardi vidi un abitante di Hebron avvicinarsi a un giovanissimo lustrascarpe ebreo…vicino la Porta di Jaffa, prendergli la cassetta e bastonarlo sulla testa. Questi urlò e cominciò a fuggire, con la testa insanguinata, l’abitante di Hebron lo lasciò e tornò alla processione…La sommossa raggiunse il suo acme. Tutti gridavano: “La religione di Maometto è nata con la spada”…Io immediatamente mi diressi verso i giardini comunali…la mia anima era nauseata e depressa per la follia dell’umanità”.

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.