Ricerca

» Invia una lettera

La Lega Nord non ha più un’identità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 settembre 2011

La Lega Nord, con il voto a sostegno del Ministro Romano, ha perso definitivamente la sua identità. Oramai non si nota più nessuna differenza fra PDL e Lega Nord e pertanto sarebbe più logico che confluisse nel PDL definitivamente. Sicuramente ne sarebbero felici i suoi colonnelli che avrebbero meno possibilità di perdere le loro doratissime poltrone nel caso che il popolo lombardo si svegli e non li voti più.
 
Purtroppo anche il loro leader massimo si è rivelato per quello che è in realtà. Un cacciatore di interessi personali giocando sulla buona fede degli "asini lombardi".
 
La base leghista, che si era ribellata ad uno Stato sfruttatore e ingiusto, ora si trova orfana ed è in balia di una dirigenza politica che è peggiore di quella che avrebbe voluto eliminare. Il denaro, ed il potere che ne deriva, hanno creato i nuovi mostri che vogliono sempre di più e non sanno accontentarsi di nulla; se questo fatto era scontato nei confronti di alcuni politici del centrodestra era impensabile riferirlo a quei leghisti “duri e puri” che volevano liberare il Paese da speculatori, affaristi e disonesti. In realtà è palese che ne erano invidiosi e miravano solo a prenderne il posto.
 
Sicuramente lo sdegno maggiore nasce nei confronti di chi ha in mano la sicurezza del Paese e prende una posizione che non risulta sia mai stata presa da un suo omologo in precedenza. Ricordiamo con nostalgia la reazione che ebbe con Roberto Saviano ed una reazione di quel genere avrebbe fatto sperare che oggi non ci fosse una risposta a favore del Ministro Romano. Evidentemente il potere e i privilegi, nei fatti e non nelle parole, vincono su tutto.”
Alessandro Milani - Referente città di Varese “Italia dei Valori-Lista Di Pietro”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.