Ricerca

» Invia una lettera

La manifestazione di Milano di sabato e le vacanze

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

6 gennaio 2009

Alla fine della manifestazione dei cittadini extracomunitari di sabato scorso, per le vie di Milano a sostegno del popolo palestinese con la ferma protesta dei raid Israeliani nella Striscia di Gaza che è culminata nell’invasione di piazza del Duomo e con la preghiera islamica di migliaia di seguaci di Allah e Maometto sul sagrato della principale chiesa cattolica del capoluogo lombardo, ha suscitato solamente una debole ,fioca protesta da parte della Curia milanese bollandola come poco consona e non opportuna.
Unica debole ,quasi timorosa voce che stigmatizzava a che livello si sia arrivati riguardo il rispetto nostri principi religiosi e dei luoghi di culto.
Mentre non poco tempo fa ad inizio dicembre si elevavano alte le voci di molti esponenti politici e anche da parte di sua Eminenza il cardinale di Milano Dionigi Tettamanzi, che si unì alle vivaci proteste ,sollecitando le istituzioni comunali e regionali nel rintracciare e assegnare una zona consona per la costruzione di una moschea, per garantire un luogo degno dove poter esprimere e celebrare i riti del venerdì da parte dei fedeli musulmani, ora il silenzio più assoluto anche dagli esponenti del centrodestra e della Lega probabilmente intenti a continuare gli “ozi natalizi”. Guai a interrompere le sacrosante vacanze,periodo dell’anno simile agli ozi degli antichi Romani durante il quale, nonostante gli allarmi delle guardie di frontiera,i pretoriani non vollero porre fine al loro “gaudioso e dolce riposo” lasciando sciamare le orde barbariche che posero fine al loro impero.

Massimo Puricelli - Legnano(MI)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.