Ricerca

» Invia una lettera

La neve sulla Sila

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 gennaio 2010

Aspettare inutilmente un autobus per due ore a meno 4 gradi.
Un’esperienza allucinante, non esagero. A Varese nevica, o meglio, ha appena smesso di nevicare, ma gli autobus hanno le catene, si sono dovuti premunire dopo i disagi e gli incidenti della precedente
nevicata, quando non c’è stato nessun intervento tempestivo né preventivo sulle strade, nonostante le previsioni meteorologiche, da parte del Comune.
Ma il 21 di dicembre la linea E sembra scomparsa dalle mappe. Dovrebbe essere quella principale, e la più frequente. Nessuno evidentemente si è preoccupato di monitorarla, fatto ancora più grave proprio per le
condizioni meteorologiche, che rendono difficoltosa la circolazione.
Totale disinteresse per la funzione di trasporto pubblico. Il senso di beffa per gli utenti si inasprisce alla vista di bus diretti al deposito o fuori servizio e dal cospicuo (nelle debite proporzioni, s’intende) numero di quelli che terminano la corsa alla stazione FS.
Sembra non esserci modo di attraversare la città, se non a piedi, o forse si potrà a caro prezzo rimediare un taxi. Si prova un senso di abbandono nel silenzio notturno, ogni attività è cessata da un pezzo.
Alle nove di sera siamo rimasti in pochi alla fermata di corso Moro, pietosamente raccolti, ormai semicongelati, dall’autista di un autobus diretto, manco a dirlo, alle FS, il quale, dopo essersi messo in
contatto (il telefono!) con la direzione, presumo, annuncia che si trasformerà in linea E, e pazienza per chi poteva essere in attesa anche solo una fermata prima.
«La Provincia di Varese è dunque la terza provincia (dopo Milano e Brescia) per quantità di finanziamenti regionali a sostegno delle infrastrutture e del trasporto pubblico» dice il sito della Regione
Lombardia. E i signori della Sila che ne fanno?

lettera firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.