Ricerca

» Invia una lettera

La prevenzione è un concetto astratto in Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 aprile 2009

Spettabile Varesenews, come consuetudine succede qualcosa e divampano le polemiche e qualche spunto interessante emerge.

In primo luogo "l’affaire"  Giuliani, il ricercatore del CNR che sostiene la prevedibilità dei terremoti. Forse è eccessivo ma essendo un ricercatore propone un’osservazione interessante, la migrazione del radon, un gas naturale radioattivo prodotto dal decadimento naturale dell’uranio.

In buona sostanza se la terra comincia a fratturarsi, il gas filtra e si può misurare l’incremento della radiazione gamma, perché no? Le sue osservazioni rovinano la piazza a qualcuno?

Un’altra opinione interessante è quella sollevata da Mario Tozzi, il geologo conduttore di Gaia.

L’Italia è un paese ad alto rischio sismico, il famigerato "piano casa" governativo potrebbe rappresentare un aggravio del rischio riguardo ai terremoti, dato che appesantendo le strutture abitative esse diverrebbero più fragili in caso di scosse. Meglio investire i soldi per adeguarle con tecniche antisismiche.

Come dire arrossire prima per non impallidire poi; io sono perfettamente concorde.

Ma nel nostro paese la prevenzione è un concetto ancora piuttosto astratto.

Cordialità

 

Ferdinando Mattei - Varese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.