Ricerca

» Invia una lettera

La strada degli autovelox diventa “tartarugodromo”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 settembre 2011

strada besozzo vergiateEgregio direttore,
in merito ai vari commenti su autovelox sì o autovelox no, vorrei far presente una stranezza: per chi giunge da Vergiate in direzione Besozzo, l’ultimo cartello stradale riportante il limite di 60 Km/ora è appunto quello in prossimità del famigerato autovelox di Vergiate.
Da quel punto in poi, però, non esistono altri cartelli segnaletici (mi riferisco a quelli in cui è indicato il limite o il ripristino della velocità precedente all’incrocio); stando a quando indicato dalla segnaletica stradale, da quel semaforo fino a Besozzo, la viabilità si dovrebbe mantenere a …. 60 Km/h!!!! Spero che qualcuno mi smentisca, altrimenti sarebbe il caso di smettere di chiamarla familiarmente superstrada e trovare una migliore definizione, che so, Tartarugodromo?
 
                                                                     * * *

Premessa: chi va piano, va sano e va lontano, come recita un vecchio proverbio. Ma se si va "troppo" piano? La segnalazione, che ha appena il sapore di una lamentela, arriva da una lettrice, evidentemente solita frequentare la strada statale 629. Si tratta della Besozzo -Vergiate, che ha una storia tutta sua: la presenza di autovelox fissi che in passato furono al centro di numerosissimi articoli su varesenews con polemiche per l’implacabilità degli occhi elettronici sparati su "ignare" targhe.
Di fronte a questa situazione, la lettera della lettrice avrebbe del paradossale: ma come, ci sono gli autvelox e lei si lamenta della bassa velocità? In realtà la questione è collegata, perchè se è vero che il codice della strada dà delle indicazioni di massima sulla velocità da seguire (art 142), è vero che la norma si applica "previa installazione degli appositi segnali", quelli che, secondo la lettrice, mancano.

(ac)

Daniela

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.