Ricerca

» Invia una lettera

La tassa per gli stranieri? In Svizzera è normale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

12 gennaio 2009

Caro Direttore,
mi attanaglia ormai lo sconcerto.
Lavoro in Svizzera da 9 anni, ci vivo da quasi 3 anni (da 6 mesi in modo definitivo) e quando ho richiesto il permesso di lavoro da frontaliere prima, il permesso di dimora poi (e per ogni modifica di indirizzo che ho avuto) ho pagato quanto è richiesto per il suo rilascio (se non erro una sessantina di franchi).
E’ veramente pazzesco che il pagamento per la richiesta di un documento, da parte di uno straniero in Italia, venga tergiversata e vista come un provvedimento razzista. Vi dico di piu': in calce ai moduli per la richiesta di un permesso, dove bisogna firmare, qui c’è scritto “firma dello straniero”, cosa succederebbe in Italia se ci fosse scritta la medesima frase? Si griderebbe allo scandalo perché viene urtata la sensibilità del soggetto in questione? Ma fatemi il favore…
Colgo anche l’occasione per commentare anche la vostra “inchiesta” sul problema neve, che pare crei grossi problemi anche qui. Il cittadino svizzero medio presenta alle autorità un reclamo per ogni minima cosa che secondo il suo standard (la perfezione) non va. Io in tutti questi anni non ho minimamente visto nemmeno la decima parte del casino che si crea in Italia ad ogni nevicata, se non, come normale, l’intasamento di auto nel centro città e dintorni.
Cordiali saluti

Elena Maretti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.