Ricerca

» Invia una lettera

La “tassa sui tappeti rossi” è dovuta

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 dicembre 2013

Egregio direttore,
sulla tassabilita’ della posa di "tappeti rossi " sul suolo pubblico,non vi sono dubbi:la tassa e’ dovuta. Infatti il D.Lgs 15 novembr 1993 n. 507 sottopone a tassazione "ogni spazio, area, suolo pubblico che venga occupato da un privato". Quindi, ogni fatto che costituisca un uso particolare del suolo pubblico, anche in modo potenziale e’ soggetto alla TOSAP.
A questo punto,solo il Sindaco puo’ esentare con proprio provvedimento l’esazione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico con i tappetti rossi da parte dei commercianti. Se il Sindaco non emana apposito provvedimento, e non provvede al recupero della tassa, omette atti del suo ufficio e potrebbe essere denunciato ex articolo 328 del codice penale.

Angelo Luini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.