Ricerca

» Invia una lettera

La visione della Lega

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

24 aprile 2009

Vedo con piacere intellettuale che la matita rossoblu del professore emerito di filosofia Eros Barone si è abbattuta sulla mia lieve riflessione legata non ai massimi sistemi ma ad una più banale questione quale quella della presenza o assenza della LegaNord  dalle celebrazioni del 25 Aprile.
Al riguardo ricordo che nel 1994 la Lega fu presente alla manifestazione a Milano del 25 aprile, piovosissimo meteorologicamente e politicamete intenso.Dopo di che il "nulla" dal quale è scaturita la mia riflessione.
L’amico Barone, con il suo intervento, mi spiega che questo "nulla" si deve al fatto che la Lega è un movimento ineluttabilmente portatore e parte di una visione del mondo(Weltanschaung) totalitaria e fascista e ciò nonostante le "intenzioni di carattere soggettivo e le opinioni di natura personale dei militanti e degli stessi dirigenti leghisti"
 A questo punto mi chiedo dove collochiamo gli  analoghi movimenti ,autonomisti e indipendentisti e federalisti ,spagnoli di Catalogna, Paesi Baschi,Galizia e Canarie violentemente combattuti dal franchismo e tuttora contrastati  dalle componenti politiche fascistoidi e comunque di destra oltrechè da quasi tutta la gerarchia dela potentissima chiesa  cattolica spagnola.
Non vorrei rimanere nell’empireo di questi massimi sistemi anche perchè dovrei
pormi il problema, uguale e contrario o contraddittorio ,della disintegrazione della Yugoslavia.
Scendo piuttosto sul terreno della politica italiana di questi ultimi anni osservando che la Lega   è andata a destra non perchè  "intrinsecamente" attratta dalla Weltanschaung totalitaria e fascista ma per mancanza di agibilità creata dal rifiuto concorrenziale dei progressisti e dalla repulsione aristocratica della sinistra. Quest’ultima se  avesse avuto l’umile accortezza di riprendere l’indicazione togliattiana dell’ alleanza con i ceti medi produttivi davanti all’incipiente Lega Lombarda di ventanni fa, non assisterebbe ora al passaggio di una sua cospicua (e crescente?) parte alla Lega che,spero,non intrinsecamente totalitaria e fascista. 
 
Nino Cattaneo Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.