Ricerca

» Invia una lettera

Laicità a Casorate, il Consiglio d’Istituto si è espresso

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 gennaio 2010

Gentile Direttore, la ringrazio ancora per l’eco che ha voluto accordare alla notizia di qualche settimana fa sul concorso grafico di Casorate. La vivacità con cui è stata accolta dai lettori di opinioni diverse è segno che l’argomento della laicità è ben lungi dall’essere venuto a noia.
Ho il piacere di informarla che in seduta tenutasi in data 27 gennaio 2010, il Consiglio dell’Istituto Scolastico Comprensivo "Toscanini" di Casorate Sempione, che si accingeva ad approvare le attività culturali, sportive e di laboratorio destinate alla sua popolazione scolastica e in collaborazione col territorio per l’a.s. 2009/2010, ha compreso nell’elenco ed approvato la Gara di Disegno, indetta annualmente dall’Amministrazione Comunale, rivolta alla scuola primaria e giu
nta ormai alla sua quarta edizione nel 2009.
La professoressa Rita Gaviraghi, Vicepresidente del Consiglio di Istituto e presente alla seduta in qualità di rappresentante eletto per la componente genitori, ha reso il Consiglio partecipe delle polemiche, delle discussioni e del disappunto sorti in relazione alla premiazione dei bambini vincitori della scorsa edizione, recentemente avvenuta in Chiesa, durante la celebrazione della festività del Santo Patrono di Casorate.
Si è ribadito che l’attività è rivolta alla scuola e che tutte le fasi di essa, ivi compresa la cerimonia di premiazione, devono  avere al centro gli studenti, devono offrire le condizioni più ampie possibili di partecipazione e devono mettere in risalto il lavoro dei ragazzi, anche prevedendo un momento espositivo finale dei disegni realizzati. All’unanimità, il Consiglio di Istituto ha votato perché tale condizione, ulterioremente dettagliata nella dicitura "che la cerimonia di premiazione si tenga in
 una sala civica o in un ambiente neutro", fosse messa a verbale e che sia resa esplicita al momento dell’organizzazione della futura edizione della gara.
La soddisfazione di vedere accolta all’unanimità l’indicazione della professoressa Gaviraghi, per prima, e delle associazioni che l’hanno sostenuta, di seguito, è molto grande e ci fa sperare che le esigenze della laicità e della multiculturalità siano sempre più salvaguardate.

Cordialmente.

Circolo Provinciale UAAR Varese
Associazione Cristallo
Academia Philosophiae Naturalis
Name Diffusion ARCI

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.