Ricerca

» Invia una lettera

Lasci stare le donne

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

22 ottobre 2007

Egregio direttore,
ma che esperto di emarginati il signor Senaldi!
Tralascio la lezione sulla riduzione del danno, alibi bellissimo per “scaricare” le persone che hanno problemi: meglio una bella dose di eroina e via, meglio un bel parcogiochi per i clienti delle prostitute e tutto si sistema, nulla disturba la vista e la coscienza è salva.
Mi soffermo sulla sua ultima affermazione circa la libertà di fare del proprio corpo un giocattolo per animali in calore. Ma bravo signor Senaldi; Lei consiglierebbe a sua figlia di scendere per strada o nella cuccetta del parcogiochi e diventare merce per trastullare gli uomini?
Ma Lei pensa davvero che una donna, qualunque donna “scelga” con un moto di allegria di darsi al primo che passa se avesse migliori possibilità o una via d’uscita? Qui nessuno giudica nessuno, ma non si dica che non è degradante essere la bambola gonfiabile del cliente di turno.
Vuole un consiglio, signor Senaldi? Glielo do lo stesso: Lei è un uomo, parli di faccende da uomo e lasci parlare le donne, non quelle che finiscono in televisione a fare la caricatura della donna realizzata e libera dai tabù, ma quelle che battono da sera a mattina per motivi che non conosciamo e quindi taciamo.

Arianna Brusati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.