Ricerca

» Invia una lettera

Le code sul Sempione non solo a Sesto Calende

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 maggio 2013

Buonasera,

riguardo la lettera del Sig. Vilmo Modoni, sono sicuro si sia accorto che il Sempione è una fila ininterrotta di auto non

solo a Sesto, ma ovunque. Vergiate, Somma, Casorate, Gallarate e giù fino a Busto, Legnano e oltre.

Semafori, rotonde, quadrate, sottopassi, cavalcavia. Non ci manca nulla, abbiamo tutte le soluzioni viarie ma ovunque l’effetto

è lo stesso: se si lasciasse cadere un capello, non toccherebbe terra.

A me era venuto in mente, mentre aspettavo un giorno per attraversare sulle strisce (cioè c’ho proprio messo 24 ore)

che l’unico modo per evitare gli ingorghi, è evitare l’uso delle auto.

Ma ho qualche timore al riguardo (magari infondato direte voi, che siamo o no nel 2103?) perchè noi tutti per non salire sulle macchinine brum brum

dovremmo:

a) disporre di valide alternative (una roba tipo mezzi pubblici capillari, continui ed economici);

b) la volontà di usare le alternative di cui sopra (si lallero. e lo stereo? e l’aria condizionata? e l’accendisigari?)

Quindi, mio buon Sig. Modoni, sa cosa penso?

Citando Jacopo Fo, penso faremo la fine di quello che si rinchiuse in una stanzetta molto piccola con finestre e porte a chiusura stagna perfetta,

alimentandosi unicamente di fagioli, cavoli e verze… È morto per le sue stesse emissioni corporee.

Con stima ed affetto

Paolo

Paolo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.