Ricerca

» Invia una lettera

Le multe sono la causa o l’effetto della violazione della legge?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 settembre 2006

Caro Direttore,
le voglio raccontare di un incidente stradale accaduto ieri sera e finito, una volta tanto, senza morti e feriti. Da un po’ di tempo mi reco tutti i giorni, al pomeriggio, per lavoro in un ufficio situato nei pressi dell’incrocio semaforico in Varese tra Viale Ippodromo e Viale Valganna. Ieri sera, verso le 18.30 una vettura esce, con il semaforo verde, dal megaparcheggio di Viale Valganna per andare verso Viale Ippodromo, e viene investita, sul lato sinistro, da un ciclista provveniente da Varese centro. Biciletta pressochè distrutta, auto lievi danni, persone incolumi. E’ proprio qui che sta la notizia. Se l’auto fosse stata un metro in ritardo, da investita sarebbe stata investitrice, il ciclista sarebbe finito a terra e le conseguenze fisiche avrebbero potuto essere tragiche. Disattenzione del ciclista? Assolutamente no, violazione sistematica del Codice della Strada da parte di tutti, ciclisti, motociclisti automobilisti e pedoni. E’ ormai invalsa la consuetudine di fregarsene di tutto e di tutti e poi contiamo morti e feriti. Anzi, ormai i morti per incidenti stradali non fanno più notizia. Lei ha sentito di qualche conseguenza operativa dalla riunion dell’apposito comitato convocato da Sua Eccellenza il Signor Prefetto poco prima delle ferie? Anzi, sono sempre più frequenti le lettere di reclamo, specialmente sui due quotidiani di Varese su carta stampata, che contestano il posizionament di strumenti di controllo della velocità sulle nostre strade. Ci si lamenta che i Comuni fanno cassa, e che cassa, con il posizionamento di strumenti di controllo della velocità. Ma vorrei fare una domanda e ringrazio in anticipo chi mi sa rispondere. Ma le multe sono la causa o l’effetto della violazione della legge? E i morti, tanti, troppi, sono la causa o l’effetto della inosservanza delle basilari norme del Codice della Strada e del vivere civile? Mi ha impressionato, pochi mesi fa, la polemica su queste pagine, di alcuni che si lamentavano della troppa tempestività con la quale davate la notizia di un incidente mortale di un motociclista andatosi a schiantare contro un mezzo pesante. Forse la vostra tempestività ha fermato per alcune ore la mattanza. Provi, se ne ha tempo e voglia, a mandare un suo cronista all’incrocio semaforico sopra descrito o a qualsiasi altro in Varese città e potrà constatare quanti utenti, di tutti i generi, attraversano non solo con il giallo ma con il rosso.
Cordialmente

Enzo Giampaolo Zuin

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.