Ricerca

» Invia una lettera

Le regole stradali vanno sempre rispettate. Anche se paiono assurde

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 ottobre 2007

Buongiorno Direttore,

è da qualche giorno che leggo nelle lettere la diatriba se la velocità sia o meno causa di incidenti mortali e non.
Premetto che vivo a Varese, ma lavoro a Busto Arsizio e tutti i giorni faccio il tratto d’autostrada suddetto per raggiungere il posto di lavoro.

Credo che le cause degli incidenti siano sia la velocità, l’incapacità di guidare, la distrazione, la prepotenza e tante altre cose. Concordo con chi ha scritto che spesso andando in macchina la gente spegne il cervello.
Potrei scrivere un libro su tutto quello che mi accade OGNI MATTINA per recarmi al lavoro. Gente in corsia di sorpasso a 80km/h non per prudenza, ma perchè sta parlando al cellulare rigorosamente senza auricolare…già stupida io che prima di partire allaccio la cintura e metto l’auricolare nel caso in cui qualcuno (magari le colleghe in ritardo o i familiari) mi chiamino mentre sono al volante…
Tir che tagliano letteralmente la strada senza farsi il minimo scrupolo (avere un tir che taglia la strada in corsia di sorpasso in curva vi assicuro non è per niente piacevole…) e anche se vai entro i limiti di velocità e rispetti le distanze devi avere parecchia fortuna che non arrivi alle spalle nessuno a una velocità spropositata e ti centri come la pallina del flipper… ma anche persone nelle strade normali che fanno le rotonde convinte di avere la precedenza senza sapere che essendo ormai da quache anno le rotonde “all’europea” la precedenza ce l’ha chi occupa per primo la stessa… gente che se devi svoltare a sinistra/destra e ti metti sulla corsia corretta con tanto di freccia accesa, si piazza IN MEZZO perchè pensa che tu voglia passargli davanti… quando basterebbe guardare e accorgersi che essendoci la freccia, magari l’automobilista dietro deve svoltare… e si potrebbe andare avanti ore, giorni.

Io credo che manchi il buonsenso e soprattutto il rispetto, per se stessi e soprattutto per gli altri. Se ci sono delle regole vanno rispettate. Se le regole sono assurde o ingiuste si protesta, non si fa quello che si vuole mettendo a rischio se stessi e gli altri. Se lo facessimo tutti, sicuramente qualcosa migliorerebbe, non credete?
Buona giornata a tutti

Laura

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.