Ricerca

» Invia una lettera

Lega e Pd unite dala pochezza delle idee

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

3 novembre 2008

Egregio Direttore,
un normale evento di partito (l’inaugurazione della nuova sede della Lega Nord a Sesto Calende) si è caricato di significati che, a noi di UNI.CO.MAL. Lombardia, appaiono particolarmente emblematici.
Bossi ha parlato di infrastrutture per il Nord, ma in termini nuovi. Niente insulti tipo “Roma ladrona”, ma “mettiamo più pedaggi e ce le paghiamo noi” le infrastrutture. Cosa ne diranno i suoi elettori? Cosa ne diranno gli elettori che non votano per lui?
Poi, ovviamente, ha parlato di Malpensa e di Alitalia, auspicando che C.A.I. scelga, come partner per la Nuova Alitalia, Lufthansa e non Air France. Chissà se Bossi sa che i voli Alitalia sono tuttora in code sharing con Sky Team e ioè con Air France-KLM e qualche altra decina di Compagnie aeree. L’uscita da questa alleanza, supponiamo, potrebbe comportare una salata penale: ma tanto paga sempre il contribuente. Cosa ne diranno gli elettori?
Bossi ha poi ricevuto la visita dell’ex Sindaco di Sesto Calende, Roberto Caielli, latore di una lettera del P.D. in cui si chiede al Capo della Lega di risolvere alcuni problemi del Nord, tra cui quello del pedaggio dell’autostrada A8 tra Vergiate e Castelletto Ticino, già affrontato senza successo dallo stesso Caielli che, pare, sia andato oltre, chiedendo a Bossi di fare sul serio il federalismo e intervenire sulle infrastrutture per il nord.
Roberto Caielli, Consigliere del Parco del Ticino con delega all’Educazione Ambientale, dovrebbe sapere che, a fronte di un ulteriore sviluppo infrastrutturale, si avrebbero danni ambientali molto pesanti e benefici sociali minimi, come dimostrato dalla V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica), redatta a cura dei 47 Comuni che costituiscono il Parco.
Inoltre, già nel 2003, una ricerca dell’IRER ha dimostrato che, da un confronto con le regioni “motore dell’economia” di altri Stati europei, non risulta, in Lombardia, carenza di infrastrutture ma abnorme densità abitativa.
La soluzione potrebbe essere un diverso modello di traffico e di sviluppo economico, ma noi temiamo che manchino le capacità ed il coraggio di cambiare.
Resta da capire come sarà valutato dagli elettori del P.D. il subappalto di fiducia alla Lega operato dal Partito che ha avuto il loro voto.
L’impressione è quella di una pochezza di idee che non consente di sviluppare e proporre un programma politico alternativo e produce lo strano allineamento dell’opposizione con la maggioranza con la rinuncia a svolgere un ruolo critico e di controllo.
In questa situazione viene disatteso un ruolo fondamentale in democrazia.
Ringraziando per la cortese attenzione La saluto cordialmente.

Beppe Balzarini - Presidente di UNI.CO.MAL. Lombardia (Unione Comitati del Comprensorio di Malpensa per la Tutela dell'Ambiente e della Salute)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.