Ricerca

» Invia una lettera

lite tra supermercati

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

22 settembre 2011

Egregio signor direttore,
seguendo l’esempio che viene dall’alto, cioè di chi non manca mai di insulti e feroci critiche alla Magistratora ogniqualvolta questa si pronuncia in modo a lui sfavorevole, anche qualche nostro lettore vuole esercitarsi in questo sport nazionale. E’ il caso della lettera del signor Roberto C. che ritiene censurato il libro "Falce e carrello". Siamo davanti generalmente a persone prive di qualsiasi preparazione giuridica ma che discutono di questioni di legge come si fa al Bar Sport a proposito di Milan ed Inter. Roberto C. ha letto la notizia " con un certo sgomento ". Addirittura ! E la riporta un po’ a modo suo. Il libro sarebbe stato "censurato", per concorrenza sleale, a prescindere dai contenuti ecc. Come cernsura pare assai strana dato che avviene ben dopo tre anni che il libro era in circolazione ed ha potuto ottenere tutti gli effetti che si attendeva. Ma concediamo pure l’inesattezza. In sostanza la sentenza che coinvolge il patron della catena di supermercati con l’esse allungata lo condanna a ritirare il libro dalla vendita, a non più riprodurlo ed a pagare a Coop Italia la somma di euro 300.000. Il tutto riconoscendo una concorrenza ILLECITA. Questo perchè in fatto di concorrenza ci sono precise norme di legge, tra le quali anche il divieto di pubblicità comparata ecc. ecc. Vero anche che la Magistratura in qualche caso è entrata nel merito delle accuse fatte alla Coop. Come nel caso della Coop Liguria : il patron è stato condannato a risarcirla con la somma di 40.000 euro che la Coop ha devuluto in beneficienza all’Istituto Gaslini di Genova. Quindi non è la prima volta che un Magistrato, chiamato a farlo, si è pronunciato sul caso ridimensionando assai le "verità di chi è ricorso a mezzi mediocri che nessun imprenditore di solito mette in atto verso i propri concorrenti. Quindi Roberto C…. scherzi… coi fanti e lasci stare… i magistrati che fanno il loro mestiere. E poi vada PURE a fare la spesa dove gli garba e dove lo porta il cuore.

Ambrogio V.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.