Ricerca

» Invia una lettera

Luna park e religione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

20 aprile 2009

Come sempre queste vicende mi lasciano perplesso per il semplice fatto che la parola "rispetto" sembra essere sempre e solo prerogativa di una parte.
Se è giusto concedere i giusti spazi per le varie manifestazioni dell’uomo (religiose, commerciali, ludiche…) mi chiedo per quale motivo debba essere impedito a un esercizio di proseguire la sua attività se questa non reca alcun disturbo (come nel caso specifico) a un’altra.
Il luna park si trova forse a creare intralcio alla manifestazione religiosa? E’ forse situato lungo il percorso di una processione? Fosse stato così nulla da eccepire, ma non mi pare sia questo il caso. E allora perché mai impedire a un esercente che volesse di continuare con la sua attività?
I credenti sarebbero andati a celebrare il Venerdì Santo ugualmente e i non credenti non si sarebbero visti impedire la possibilità di usufruire di un servizio ricreativo solo perché concomitante con un evento che evidentemente per chi non crede non ha un valore per sè superiore. Questo si chiama "pieno rispetto reciproco".
Mi pare invece che ci sia un diffusa concezione per cui il rispetto sia sempre quello che una parte deve a un’altra e non viceversa. Questo capita quando la concezione di superiorità morale (assolutamente lecita per chi crede in valori trascendentali) si traforma in arroganza per una presunta superiorità di diritti (questo, per me, inaccettabile).
 
Lettera firmata, Gazzada

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.